Umbria in rosa

511

Si è svolta giovedì 26 ottobre 2017 la cerimonia di premiazione del Premio Umbria in Rosa, organizzato dalla consigliera di Parità della Provincia di Perugia Gemma Bracco. Il Premio, organizzato in collaborazione con l’associazione Europa Comunica e rivolto a tutte le donne che in Umbria si sono distinte per i propri meriti e le proprie competenze in quindici campi rappresentativi della società e dello scibile.

Il pregevole riconoscimento è andato a Valentina Angeli (Arte), Erminia Battista (Sanità), Biancamaria Brumana (Musica), Clelia Cini (Agricoltura), Margherita Rossi Cittadini (Istruzione e Scuola), Rita Cucchia (Sanità e Impresa), Bernardina Di Mario (Volontariato e Sociale), Katia Grenga (Forze Armate), Anna Marchesini (Letteratura e Spettacolo – Premio alla memoria), Maria Cristina Polidori (Ricerca), Michela Sciurpa (Start Up), Laura Tulli (Impresa), Rita Urbani (Pari Opportunità), Elisa Vardaro (Sport), Gabriella Klein (Università).

Il Premio Umbria in rosa realizza il desiderio di offrire riconoscimento alle donne che operano nei campi del sapere e rappresentano modelli esemplari per la società, sia per le capacità professionali che per la critica positività con cui conducono le proprie missioni. Attraverso questa iniziativa si valorizza, dunque, il patrimonio di umanità, conoscenza, tolleranza e laboriosità della donna.

L’edizione 2017 del Premio ha avuto come madrina l’attrice da sempre impegnata nel sociale Giovanna Vignola, portavoce della Giornata Mondiale delle persone di bassa statura affette da acondroplasia (25 ottobre).

La giuria del Premio Umbria in Rosa è composta da donne di altrettanto spessore e valore delle premiate. Le vincitrici sono state selezionate da Anna Maria Baldoni (presidente Confindustria Umbria); Maria Antonietta Gargiulo (vice presidente Club Unesco di Perugia e Gubbio); Anne Marjatta Heliste (presidente Associazione italiana agricoltura biologica Umbria); Rita Rocconi (titolare studio Artemis); Elisabetta Torlone e Cristina Vermigli (medici dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia); Carla Emiliani, Patrizia Mecocci e Cristina Gasparri (Università di Perugia); Christa Bützberger (direttore artistico dell’associazione musicale ‘Ars et Labor’). A presiedere i lavori, Gemma Bracco (consigliera di Parità della Provincia di Perugia).