#SocialUmbria: Impero Disney

172

Continua la serie di interviste per raccontare quelle pagine e realtà che sono diventate importanti su Internet e nei social partendo, in un modo o nell’altro, dall’Umbria! Una rubrica per far capire che, in un’epoca come la nostra, dove materiale e immateriale vanno di pari passo, anche quei luoghi che una volta venivano definiti “di provincia” possono dare molto.

I fondatori: Alessandro e Irene

In questo secondo appuntamento parliamo di Impero Disney, una community nata inizialme nte come pagina Facebook che poi si è allargata a un gruppo Facebook, Instagram, YouTube fino a sfociare in un sito di notizie sul mondo del cinema e dell’animazione.

La pagina non tratta direttamente dell’Umbria, ma è stata fondata il 21 Giugno 2010 da due umbrə: Alessandro Biti e Irene Rosignoli.

 

Qui intervisteremo Irene Rosignoli, co-fondratice della pagina:

Ciao Irene! Innanzitutto ti chiederei di presentarti, raccontaci un po’ di te.

“Ciao a tuttə! Sono Irene, ho 25 anni e abito in provincia di Perugia. Sono laureata in Lettere moderne e ho appena completato un Master specialistico in editoria. Ho iniziato a scrivere di cinema e in particolare di film per famiglie circa dieci anni fa: prima era un hobby, adesso è diventato un lavoro. La mia grande passione è la Disney, ma amo l’arte dell’animazione in generale. Organizzo viaggi, provo a fare la social media manager e nell’ultimo anno e mezzo mi sono dedicata all’altra mia grande passione, quella per i libri, con la speranza di mettere piede un giorno in una casa editrice”.

Parliamo ora di Impero Disney: il progetto, com’è nato e qual è il suo scopo.

“Impero Disney è nato dieci anni fa da un’idea di Alessandro Biti, che ha voluto coinvolgermi come co-fondatrice. L’obiettivo iniziale era quello di riunire in un unico spazio su Facebook tutte le migliori fanpage italiane sul cinema Disney. A ripensarci oggi è stata una bella intuizione, perché a 17 e 15 anni, senza la minima nozione del funzionamento dei social media, abbiamo creato una rete che ha immediatamente amplificato la nostra visibilità, assicurandoci da subito un pubblico numeroso e appassionato. E così, da “directory delle pagine” che era, Impero ha iniziato presto a camminare sulle proprie gambe. Oggi siamo attivi su tutti i principali social network e abbiamo un sito web (Imperoland.it), ma i nostri obiettivi non sono cambiati: condividere la passione Disney, avvicinare i fan di tutta Italia, creare una community solida e sicura, uno spazio in cui tutti devono sentirsi a casa”.

Screen dal sito imperoland.it

E invece la risposta del pubblico? Sia umbrə che non. 

“La community di Impero Disney è sempre molto attiva. Oltre a seguire le nostre iniziative, i nostri contenuti e il sito web, spesso e volentieri i membri stessi portano Impero fuori dai social, organizzando raduni, incontri, viaggi, andando al cinema insieme… Sicuramente la soddisfazione più grande, al di là di quelle strettamente lavorative, è stata veder nascere amicizie e legami che da virtuali sono diventati reali. Faccio sempre fatica a spiegare questa componente del nostro lavoro a chi non ci conosce: non siamo solo un business o un sito d’informazione, i fan di Impero si riconoscono come gruppo in determinate idee e valori, che nascono dalla passione condivisa per i cartoni Disney e per la morale in essi contenuta. Questo è un aspetto su cui insistiamo molto, è decisamente importante per la nostra identità”.

Foto di gruppo di uno dei primi viaggi a Disneyland Paris!

Questo progetto ha attirato delle attenzioni? Di società, enti, ecc?

“La collaborazione più importante che abbiamo stretto nell’ultimo anno è quella con Ginger Generation, un portale di informazione teen con cui siamo entrati in network. Il loro sostegno ci ha permesso di ampliare i servizi forniti da Impero con attività parallele, ad esempio l’organizzazione dei viaggi di gruppo a Disneyland Paris. Lavoriamo molto con The Walt Disney Company Italia, ovviamente, e da un paio di anni siamo “social ambassador” italiani di Disneyland Paris come membri della comunità europea InsidEars, che si occupa di fare da tramite tra i fan europei e il parco a tema francese. Quest’ultima sicuramente è una delle opportunità di cui siamo più grati!”.

A te, personalmente, cosa ha portato gestire Impero Disney?

“Potrei scrivere un libro intero in risposta a questa domanda… È davvero difficile riassumere dieci anni in poche righe. Sono cresciuta con Impero (letteralmente, perché all’epoca ero una ragazzina), mi ha formato come persona, come giornalista, come scrittrice sicuramente. Di soddisfazioni lavorative ce ne sono state veramente tante, sia con i miei colleghi che a livello personale. Ho viaggiato molto, ho potuto incontrare registi e artisti che ammiro, ho imparato tantissime cose. E più di tutto, ovviamente, c’è l’amicizia: anche se Impero un giorno non dovesse esistere più, i legami che si sono creati sono senza dubbio indelebili”.

Ringraziamo Irene per l’intervista e vi ricordiamo di seguire Impero Disney e il sito ImperoLand per le ultime novità di cinema d’animazione!

Alessandro Biti