La novità del Natale: l’Albero sul Lago!

450

L’Umbria: terra di santi, di spiritualità e del Natale!

È da questi luoghi infatti che san Francesco iniziò il viaggio, portando nel mondo il suo messaggio di pace e creando quello che viene considerato il primo presepe della storia. Da quel modo di festeggiare il Natale ad oggi molte cose sono cambiate, ma lo spirito della festa e della comunità rimane lo stesso.

Non è un caso infatti che in Umbria siano già presenti alcune grandi “installazioni” natalizie: parliamo dell’Albero di Gubbio, la cui sagoma è formata da più di 800 luci colorate sparse per il fianco del monte Ingino; e della stella di Miranda, la cometa che dalle montagne illumina Terni e la sua conca.

Quest’anno però si è acceso un terzo protagonista dei record: l’Albero sul Lago di Castiglione del Lago!

Visibile fin da lontano come una striscia di luce sospesa sopra le acque, per poterlo vedere nella sua interezza va ammirato dalla Rocca Medievale di Castiglione. Si paga un biglietto all’ingresso, che permette di poter visitare un presepe a grandezza naturale ambientato tra gli olivi del parco della Rocca, fino ad arrivare alla terrazza vista lago, che si apre sopra l’albero.

Questo albero dei record, rispetto agli altri, è formato da un filo di luci di 5km, sospeso sopra l’acqua da duecento e più pali fissati al fondo del lago. Quello che ne risulta è un albero lungo circa un chilometro, la cui resa dall’alto colpisce per il gioco prospettico e per i riflessi sulle acque, che lo fanno sembrare infinitamente profondo. Rispetto alle altre opere natalizie, la grande pecca di questo albero sembra essere la sua fruizione, non aperta a tutta la città ma limitata alla sola visione dal parco della Rocca.